Corso di formazione

ADDETTI ANTINCENDIO MEDIO RISCHIO

Rovigo, giovedì 8 marzo 2018

Corso per Privati, Disoccupati, Lavoratori Autonomi e Aziende in tutta Italia.

Per richiedere un preventivo e prenotare il corso:
- cliccare su “Biglietti disponibili” dell’EVENTO in Facebook e poi compilare il form di iscrizione che apparirà;
- scrivere a formazione@safetia.it
- chiamare il ns Ufficio Formazione tel. 0425.1885519 - 049.8594703 orario 9.00-13.00; 14.30-18.30.

FORMAZIONE per ADDETTI ANTINCENDIO nei luoghi di lavoro rischio MEDIO: corso B durata 8 ore (D.M. 10/03/98, in attuazione dell’art. 46 e dell’art. 37 comma 9 del D.Lgs. 81/08) per attività elencate all’allegato I del D.P.R. 151/11 nelle categorie A-B – obbligatorio dal 07/10/1998

La partecipazione al corso di formazione sulla prevenzione incendio, della durata complessiva di 8 ore, si svolge con lezioni teoriche in aula, proiezione di fotografie e di video e infine seguita dalla esercitazione pratica di spegnimento incendio con l’utilizzo di estintori a polvere e a CO2 e degli idranti, con lo scopo di adeguare l’azienda (e le squadre che operano in cantiere esterno se esistente) al D.Lgs. 81/08, fornendo ai partecipanti gli strumenti idonei e le nozioni necessarie indicate nell’allegato IX del D.M. 10/03/98, al fine di costituire la “squadra antincendio” e saper quindi attuare le misure di primo intervento nel luogo di lavoro.

Le attività a medio rischio di incendio sono:
a) i luoghi di lavoro compresi nell’allegato I del D.P.R. 151/11 categoria A-B (ex D.M. 16/02/82 e tab. A e B D.P.R. 689/59), con esclusione delle attività considerate a rischio elevato;
b) i cantieri temporanei e mobili ove si detengono ed impiegano sostanze infiammabili e si fa uso di fiamme libere, esclusi quelli interamente all’aperto.

Nei seguenti luoghi di lavoro gli addetti antincendio devono conseguire l’attestato di idoneità tecnica con esame presso il Comando Provinciale dei VV.F.: 
a) industrie e depositi di cui agli articoli 4 e 6 del DPR n. 175/1988, e successive modifiche ed integrazioni;
b) fabbriche e depositi di esplosivi;
c) centrali termoelettriche;
d) impianti di estrazione di oli minerali e gas combustibili;
e) impianti e laboratori nucleari;
f) depositi al chiuso di materiali combustibili aventi superficie superiore a 10.000 mq;
g) attività commerciali e/o espositive con superficie aperta al pubblico superiore a 5.000 mq;
h) aeroporti, infrastrutture ferroviarie e metropolitane;
i) alberghi con oltre 100 posti letto;
l) ospedali, case di cura e case di ricovero per anziani;
m) scuole di ogni ordine e grado con oltre 300 persone presenti;
n) uffici con oltre 500 dipendenti;
o) locali di spettacolo e trattenimento con capienza superiore a 100 posti;
p) edifici pregevoli per arte e storia, sottoposti alla vigilanza dello Stato ai sensi del R.D. 7 novembre 1942 n. 1564, adibiti a musei, gallerie, collezioni, biblioteche, archivi, con superficie aperta a pubblico superiore a 1.000 mq;
q) cantieri temporanei o mobili in sotterraneo per la costruzione, manutenzione e riparazione di gallerie, caverne, pozzi ed opere simili di lunghezza superiore a 50 m;
r) cantieri temporanei o mobili ove si impiegano esplosivi.

Il programma del corso tratterà i seguenti argomenti:
1) L’INCENDIO E LA PREVENZIONE INCENDI (2 ORE) 
- principi sulla combustione e l’incendio; 
- le sostanze estinguenti; 
- triangolo della combustione; 
- le principali cause di un incendio;
- rischi alle persone in caso di incendio; 
- principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi. 
2) PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO (3 ORE) 
- le principali misure di protezione contro gli incendi; 
- vie di esodo; 
- procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme; 
- procedure per l’evacuazione; 
- rapporti con i vigili del fuoco; 
- attrezzature ed impianti di estinzione; 
- sistemi di allarme; 
- segnaletica di sicurezza; 
- illuminazione di emergenza. 
3) ESERCITAZIONI PRATICHE (3 ORE) 
- presa visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi; 
- presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale; 
- esercitazioni sull’uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti.
Nel corso sarà svolta l’esercitazione pratica di spegnimento incendio con addestramento all’uso degli estintori e degli idranti, più test finale di valutazione dell’apprendimento (e correzione test) e consegna dell’attestato di frequenza valido ai fini della formazione secondo l’art. 7 del Decreto Ministeriale 10/03/98.

Il personale da formare è consigliabile sia scelto considerando la copertura dei vari reparti dell’attività (esempio per gli alberghi: portineria diurno e notturno, cucina, uffici, piani, reparto cure, piscina): un numero sufficiente di addetti è considerato in almeno il 15÷20% del personale per ogni unità operativa (e cantiere esterno se esistente, assicurando almeno un addetto antincendio per ogni cantiere: se le squadre sono fisse allora sono sufficienti 1÷2 persone per squadra, se le squadre hanno persone che variano allora devono essere formati tutti).

Corso da aggiornare: consigliato aggiornamento ogni 3 anni di durata 5 ore.

24

Posti disponibili

Iscrizione all'evento terminata

Relatori

nessun immagine Ing.

Baldo Giorgio


ADDETTI ANTINCENDIO MEDIO RISCHIO

Viale Porta Adige, 5c, 45100 Rovigo RO, Italia

Potrebbe interessarti anche